1

Colli di bottiglia

Figlia mia,

Ben presto comincerai a voler raggiungere i tuoi primi traguardi e potrebbe esserti utile questo consiglio: lavora sui colli di bottiglia.

Un collo di bottiglia è ciò che limita i risultati che puoi ottenere. Prende il nome dalla forma della bottiglia: la quantità di fluido che ne può uscire dipende da quanto è largo il “collo”, gli altri elementi sono irrilevanti. Questo principio vale per qualsiasi cosa tu voglia ottenere, in qualsiasi ambito.

Spesso non ci prendiamo la briga di capire i colli di bottiglia e spendiamo energie dove non serve senza dedicarne a sufficienza dove farebbe la differenza; lasciami fare un esempio.

Godere al massimo delle passioni

Un mio ex collega, chiamiamolo Alejandro, ama il ciclismo e vuole goderne senza compromessi. Ai vecchi tempi, egli viveva e lavorava a tempo pieno a Milano il che gli permetteva di mettere via qualche soldo da spendere sulle sue passioni. Ad un certo punto, Alejandro ha avuto a disposizione 10.000€ ed ha deciso di spenderli tutti sul ciclismo. Tu come li useresti?

Alejandro ha comprato una nuova bicicletta, nonostante la sua vecchia bici da corsa non fosse niente male. Ha fatto bene, non trovi? Alla fine era la sua passione e poteva ottimizzarla come voleva. Ma ora ti faccio un’altra domanda: era la bicicletta il suo collo di bottiglia nel godersi il ciclismo?

Proviamo a capirlo insieme. Diciamo che la nuova bicicletta, rispetto a quella vecchia, poteva dargli sensazioni migliori del 10% dopo il periodo di entusiasmo iniziale per l’acquisto; non sembra un gran risultato.

Poniamoci una domanda diversa: cosa rende una gita in bicicletta fantastica? O, ancora più chiaro, cosa la rovinerebbe?

  • Cattiva salute
  • Cattivo meteo
  • Problemi alla bicicletta
  • Traffico, incidenti
  • Ambiente caotico, strade non adatte

Questo mio amico viveva a Milano e lavorava almeno 50 ore alla settimana; per andare in bici doveva spostarsi prima in macchina oppure partire dalla città; aveva pochi giorni disponibili per le sue gite e nei weekend in cui era libero lui erano liberi tutti, il che rendeva le strade molto trafficate.

Ribadisco un ultimo punto: la sua bici, seppure non all’ultimo grido, funzionava a meraviglia, eppure sostituirla è stata la prima ed unica cosa che gli è venuta in mente di fare.

Una nuova bici farebbe la differenza?

Lavorare sui colli di bottiglia

I colli di bottiglia per questo mio amico erano i seguenti:

È probabile che il peggiore di tutti fosse il meteo: in Lombardia l’inverno è lungo e freddo, piove spesso e nel pieno dell’estate il caldo è umido e soffocante. Rimangono pochi mesi in cui andare in bici con clima ideale, diciamo in totale 6 mesi. Sono 25 fine settimana, 50 giorni all’anno senza considerare le ferie.

Ci sono circa 7.5 giorni di pioggia al mese durante le mezze stagioni, che erodono il 25% dei giorni disponibili. Rimangono 38 giorni senza cattivo tempo.

Supponiamo che Alejandro, invece di lavorare col solito orario d’ufficio, abbia un orario di lavoro flessibile che gli permetta a sua discrezione di saltare un giorno lavorativo e recuperarlo nel weekend. Che impatto avrebbe questo cambiamento?

Come dicevamo, nei 6 mesi in questione egli avrebbe 50 giorni liberi; se piove egli può lavorare e prendersi il giorno libero quando le condizioni meteo sono ideali per andare in bici.

Siamo passati da 38 giorni con clima accettabile a 50 giorni con clima ideale, un miglioramento del 30% nel numero di giorni ed un sicuro un miglioramento nella qualità del singolo giorno goduto. Non solo, il nostro amico potrà ora andare in bici durante la settimana, con strade meno trafficate.

Torniamo alla domanda iniziale: che cosa poteva fare il nostro amico con quei 10.000€ per godersi al meglio il ciclismo?

Avrebbe potuto usare quei soldi come fondo di transizione, un cuscinetto per poter cercare un lavoro con orari flessibili. Idealmente vorrà fare tele-lavoro, così da potersi trasferire in un borgo dove il panorama e le strade siano ideali e non debba sprecare tempo in macchina, il che aggiungerebbe la possibilità di brevi gite giornaliere. 10.000€ sono sufficienti per riorganizzarsi, trasferirsi e non subire un eccessivo stress finanziario durante un grande cambiamento. Ricorda l’articolo su come migliorare la propria indipendenza finanziaria se vuoi altri consigli utili.

Conclusione

Non era così banale come pensavamo, ma se ci prendiamo del tempo per rifletterci ed abbiamo il coraggio di trovare e fare quello che ha un reale impatto, possiamo cambiare le cose in modo radicale. Ciò non avverrà se prendiamo le decisioni in modo superficiale o seguendo la strada più battuta e normale.

Trova i colli di bottiglia, concentra le tue risorse su di essi e non aver paura di cantare fuori dal coro quando serve.

Nei commenti: quali colli di bottiglia vi stanno impedendo di raggiungere un traguardo? C'è modo di eliminarli con le risorse che avete a disposizione? 

Copertina by viswanath muddada on Unsplash