Comprare salute

SaltoMentale » Efficacia Personale » Comprare salute

La salute è un bene prezioso, ma come è noto i soldi non possono comprarla. Che fare?

Chiunque abbia un problema di salute sa quanto possa rovinare le nostre giornate e come faccia passare in secondo piano quasi ogni altro problema.

Sappiamo anche che la salute non si può comprare, che i miliardari con malattie terminali muoiono come tutti gli altri e che anche le più costose cure non sono altro che rattoppi per un corpo malconcio. Si può estendere un poco l’agonia coi soldi, ma a poco servono per mantenere un corpo sano a lungo.

In mezzo a tanto pessimismo, ecco una buona notizia: si può comprare la salute! Solo che la moneta con cui dobbiamo pagarla non è il denaro, bensì il tempo.

Possiamo spendere il nostro tempo per mangiare sano, curando la nostra dieta e godendo di ogni pasto. Possiamo preparare con cura i pasti, studiare ricette sane, coltivare parte dei nostri cibi. Serve tempo più che denaro.

Bisogna investire del tempo per fare esercizio tutti i giorni. La palestra chic non serve, si può farlo in mutande in cantina sollevando le casse d’acqua e correndo a piedi nudi. Il denaro non serve affatto, soprattutto se per guadagnarlo sottraiamo tempo all’esercizio.

Infine serve del tempo per rilassarsi e godersi la vita. Essere sempre di fretta, fare un lavoro che odiamo, stressarci per inezie o cose fuori dal nostro controllo non aiuta il nostro benessere. Stressarci per trasformare il nostro prezioso tempo in soldi è controproducente.

Convertire tempo in denaro è facile, ma convertire denaro in salute è complicato ed inefficiente.

È un peccato che così tante forze remino contro di noi.

In primis il mercato. Stare in salute costa poco o nulla, per il mercato vale di più un consumatore ossessivo, stressato, sovrappeso ed infelice. Meglio vendere insulina ed hamburger ad un diabetico che semi di pomodoro ad un hippie che si fa l’orto.

Anche il lavoro, fratello del mercato, ci ostacola. Esso esige una enorme fetta del nostro tempo per convertirlo in soldi, ma questi soldi non possono essere spesi per acquistare salute in modo efficace, al più ci permettono di mettere qualche pezza quando il danno è fatto.

Infine c’è il giudizio altrui: chi spende le proprie giornate rilassato, facendo esercizio e mangiando sano a volte è visto con una punta di disprezzo, come un membro non funzionale della società. Bisogna lavorare sodo e far girare l’economia, non andare a correre in montagna! Pare che fare qualcosa che non porta denaro sia una offesa alla moralità di alcune persone.

Ho un’ultima considerazione da fare.

Come il denaro può essere accumulato in un conto in banca, il tempo può essere accumulato in salute. Anni di esercizio e dieta pagheranno ottimi dividendi per anni. Ci saremo evitati malattie senza che accorgercene e le nostre giornate saranno state gradevoli e produttive. Anche quando saremo sotto stress e mangeremo male la salute accumulata farà da cuscinetto, per un po’, come un conto in banca fa da cuscinetto ad una crisi economica.

Altri modi per accumulare il tempo sono coltivare relazioni, sviluppare competenze e creare memorie.

La vera morale è che i soldi fanno da intermediario, non sostituiscono l’obiettivo finale. A volte possiamo essere più efficaci puntando dritti all’obiettivo, senza passare dai soldi. Capirlo può essere un bel salto mentale.

Copertina di Towfiqu barbhuiya.

Grazie per aver letto questo articolo. Se ti è piaciuto, puoi fare due cose di cui ti sarei molto grato: iscriverti alla newsletter e condividere l’articolo sui social. Grazie del supporto!

guest
0 Comments
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti