Quanto ci costa la televisione?

Avere una televisione non è obbligatorio. Sappiamo quanto costa e se è opportuno averla in casa?

La televisione era una presenza fissa a casa nostra. Ricordo quando l’accendevo per guardare i cartoni animati o qualche film in famiglia. Diventato adulto, la sua presenza mi teneva compagnia con programmi comici, sport, vecchi film e tanta sana pubblicità.

Mai mi sono domandato quale ruolo abbia la televisione nella mia esistenza. Mi è utile oppure ne sono schiavo? In questo articolo faremo un’analisi in soldoni: assegneremo un costo monetario al possesso della TV, sperando che ci aiuti a capire se davvero vale la pena averne una.

Prima di partire, ricordiamo che la mappa non è il territorio e che:

Accettare la realtà non è facile se non lasciamo da parte il nostro ego. Evitiamo di giudicare ed analizziamo i fatti.

In fondo all’articolo trovate il foglio di calcolo che ho usato. Le mie ipotesi potrebbero non essere uguali alle vostre: adattate i calcoli alla vostra situazione.

Ovvio

È sempre bene partire dalle basi

Il prezzo di cartellino è la prima spesa che ci viene in mente. Una Smart TV costa oggi sui 500€. È plausibile doverla sostituire ogni 5 anni, vuoi per obsolescenza programmata, gatti dispettosi o perché il fulmine di Zeus si è abbattuto sulla nostra dimora.

Aggiungiamo altre semplici voci: l’odiato canone RAI (90€ all’anno, se non abbiamo la TV non si paga) ed una manciata di euro per l’elettricità ed altre eventualità, diciamo 120€ all’anno (10€ / mese).

Costi base: 220€ / anno.
* 100€ costo dell’apparecchio (500€ ogni 5 anni)
* 90€ canone RAI
* 120€ elettricità

Chicche aggiuntive

I contenuti TV “in chiaro”, diciamocelo, non sono sempre esaltanti. Ci vengono in soccorso i contenuti aggiuntivi a pagamento. Stando alle statistiche, la famiglia italiana media spende sui 90€ al mese in servizi TV. Si tratta dei vari Sky, Netflix, DAZN, Disney+, Xbox Gold e compagnia.

Aggiungiamoci una console di videogiochi o un lettore dvd, giochi e film vari. Temo di starci stretto in quei 90€ mensili.

Servizi aggiuntivi 1040€ / anno.
* 600€ abbonamenti vari (50€ / mese)
* 80€ console videogiochi (400€ ogni 5 anni)
* 360€ giochi, film… (30€ / mese)

Abbiamo coperto le basi e le spese accessorie, ma abbiamo visto solo la punta di questo iceberg.

Stanza della TV

Avete mai osservato un tipico salotto? Esso è strutturato attorno alla televisione. Quando ci abbiamo pensato per la prima vivevamo in un bilocale. Una stanza era per dormire, l’altra per la televisione.

In un trilocale da 70 mq, l’area TV si aggira sui 10mq. Include divano, mobile TV ed un tappeto polveroso tra di essi. Sarebbe il 14% della superficie di casa.

Cosa faremmo di quello spazio se fosse vuoto? Un piccolo ufficio domestico per il lavoro da remoto sarebbe una buona idea di questi tempi…

Impatto sulla nostra persona

Qualcuno ancora crede ad una storia molto fantasiosa. Si racconta che la forza di volontà e la determinazione siano il fattore determinante del successo di una persona. A dispetto di tutto, la persona davvero in gamba sarebbe in grado di emergere a testa alta da qualsiasi sfida, qualsiasi sia l’ambiente che la circonda.

Questa è una illusione. Noi siamo influenzati dall’ambiente in cui viviamo, come lo sono tutti gli altri mammiferi. È vero che siamo intelligenti ma non esaltiamoci troppo! Alla fine condividiamo il 96% del codice genetico con gli scimpanzé.

Diventiamo simili ai personaggi coi quali passiamo il tempo, che lo vogliamo o meno. Anche vostra nonna vi avrà avvisato: chi va con lo zoppo, prima o poi inizia a zoppicare.

Ok, sento già l’obiezione: voi guardate programmi di qualità, non la spazzatura che guardo io. Ok, incasso, prenderò in considerazione solo quello che guardavo io alla televisione, sentitevi liberi di biasimarmi. Ad ognuno affiancherò un costo:

  • Talk show politici: mi facevano arrabbiare e dubitare del prossimo. Costo psicologico e sociale;
  • Telegiornali: mi procuravano ansia, erodevano la mia fiducia nel prossimo. Costo psicologico e sociale;
  • Show comici: mi abituavano ad un linguaggio volgare ed un contesto sociale nocivo. Costo etico e sociale
  • Calcio: mi abituava ad un comportamento anti-sportivo. Costo etico;
  • Pubblicità: mi incitava al consumo, mi faceva ambire ad un successo illusorio. Costo psicologico e materiale.

Non sono diventato migliore guardando la TV, né ho mai ricevuto informazioni fondamentali da essa. Ritengo che il costo di espormi alle sue seduzioni sia almeno 1000€ all’anno. Se avessi ceduto alla tentazione di comprarmi una BMW nuova, avrei dovuto aumentare un po’ la cifra.

I costi nascosti: 1’600€ / anno
* 600€ per usi alternativi dello spazio occupato dalla TV
* 1000€ per gli effetti negativi sulla nostra persona

Il nostro tempo

Secondo le statistiche, gli italiani guardano in media 2 ore e 25 minuti al giorno di TV. È facile misurarlo da noi. Nei miei dati considero 2 ore al giorno ed un nucleo familiare di 2 persone.

Può essere complicato assegnare un valore monetario al nostro tempo. Tanti sposano l’idea che il tempo sia gratuito: non stiamo pagando nulla mentre guardiamo la TV.

Facciamo un esperimento mentale per dimostrare il contrario. Siamo sul letto di morte ma una nuova cura, da 3000€, potrebbe darci un ulteriore mese di vita. Solo 100€ al giorno per vivere: io ci farei la firma. Il tempo ha senza dubbio un valore monetario, anzi:

Il tempo è l’unica risorsa di cui disponiamo, peraltro non rinnovabile. I soldi servono solo a migliorare la qualità del nostro tempo con esperienze e comodità.

A tal proposito, gli economisti hanno inventato il concetto di costo opportunità: se spendiamo 2 ore al giorno davanti alla TV non svolgeremo attività alternative, per esempio lavorare per un salario, e di conseguenza non stiamo aumentando il nostro reddito.

È ingenuo dare lo stesso valore al tempo di tutti: immagino che il tempo di Jeff Bezos abbia un costo superiore al mio, per cui fate voi le vostre stime. Io considero lo stipendio medio di un impiegato: 1600€ netti al mese, con 40 ore di lavoro settimanali. Corrisponde a 10€ all’ora.

Chiariamo subito una cosa: non voglio dire che dovremmo passare 24 ore al lavoro ed accumulare soldi come degli automi. Possiamo ragionare in modo inverso: quanto pagheremmo per avere un’ora libera in più? Ad esempio, delegare le pulizie domestiche a qualcun altro costa tra i 10 ed i 15€ all’ora. Spero di avervi convinto che 10€ all’ora sono una stima ragionevole.

Costo opportunità (tempo): 14’600€ / anno
* Costo orario: 10€
* 2 ore al giorno di TV
* 2 persone nel nucleo familiare
10€ x 2h/gg x 2 persone x 365 gg / anno = 14’600€ / anno

Tiriamo le somme

Il costo della televisione - Calcoli

In 10 anni la televisione ci costa 175’500€. Se investissimo ogni anno il risparmio, con un rendimento annuo del 4%, il totale supera i 210’000€.

Corbezzoli.

Guardiamo il lato positivo: abbiamo appena trovato il modo per ripagare il mutuo sulla casa. Non chiudiamoci sulla difensiva, ben venga sapere! La TV costa più cara di quanto pensavamo ma è inutile piangere sul latte versato. Cosa possiamo fare?

Possiamo mettere in discussione il ruolo della TV nelle nostre case. Quella scatola in salotto non è obbligatoria.

Possiamo venderla, distruggerla con un martello, annullare il canone RAI e gli altri abbonamenti. Possiamo fare qualcosa di diverso col nostro tempo, che sia studiare, lavorare, imparare a dipingere marmotte, quello che vogliamo.
2 ore al giorno in 10 anni sono l’equivalente di 3,5 anni di lavoro subordinato senza un solo giorno di ferie. Diventeremmo i migliori pittori di marmotte al mondo!

Non significa che non possiamo divertirci o rilassarci, al contrario. Vuol dire che siamo responsabili di trarre il massimo dalle nostre risorse. Se la TV è la nostra più grande passione allora godiamocela. Ma se abbiamo il dubbio che sul letto di morte ci pentiremo di aver speso tutte quelle risorse guardando un rettangolo allora è il caso di porsi qualche domanda.

Cosa farete con 200’000€ in più in tasca ed anni di tempo extra da spendere come desiderate? Quali sfide affronterete? Quali sogni realizzerete?

Risorse

Immagine di copertina di Jens Kreuter on Unsplash

Prima di lasciarci…

Mi aiuteresti a promuovere questo blog? Se ti piace quello che ho scritto, condividilo con qualcuno che potrebbe apprezzarlo. Grazie!

Salva pdfStampa
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti