Risparmiare senza fatica - Copertina - Bambina che gioca con uova di Pasqua sulla spiaggia

Risparmiare senza fatica

SaltoMentale » Finanza personale » Risparmiare senza fatica

Quando si parla di risparmio, la mia famiglia d’origine si spacca.

I miei nonni, che hanno vissuto la miseria più nera, affermano che bisogna fare sacrifici per mettere da parte dei risparmi per il futuro. Non si sa mai!

Hanno ragione.

I miei genitori, che hanno vissuto nel periodo di crescita economica più splendente, sono del parere che la vita sia troppo breve e che bisogna godersela, non sacrificarsi. Potresti morire domani.

Hanno ragione.

L’eterna lotta tra la cicala e la formica, solo che nella vita vera hanno ragione tutte e due.

Per nostra fortuna esiste una terza strada, basata su un salto mentale potente: la sostituzione non è privazione. Puoi goderti la vita e risparmiare, basta capire un paio di concetti.

Partiamo dal primo.

Desiderio non è bisogno

Spesso li confondiamo. Quando penso: ”ho bisogno di un’auto nuova” mi sto ingannando. L’auto nuova è un mio desiderio, non un bisogno.

Perché è importante capire la differenza?

Un bisogno è concreto ed obiettivo. Siamo autorizzati a soddisfarlo.

Un desiderio, invece, è volubile, soggettivo, temporaneo. Ricordi l’adattamento edonistico e l’effetto Diderot?

Oggi desideri qualcosa, ma tra qualche mese quel desiderio si è spento ed è stato sostituito da uno nuovo. L’origine stessa di un desiderio è spesso futile: con cosa abbino le mie scarpe nuove? Mi serve una nuova giacca!

Basare le decisioni finanziarie sui bisogni è saggio: massimizzi la tua felicità e benessere. Basarle sui desideri, invece, è come essere un bambino che vuole tutti i dolciumi del negozio… per poi lamentarsi del mal di pancia.

Quindi,

Passo 1: riconoscere la differenza fra desiderio e bisogno.

Ragazza che fa shopping e guarda tra le magliette
Cosa cerchi lì dentro? Abbigliamento? Status? Divertimento? Compagnia?
Foto di Becca McHaffie.

Soddisfare i propri bisogni

Non puoi sopprimere ogni tuo desiderio, vivresti una brutta vita e, sul lungo termine, non serve a nulla. Sul lungo termine siamo tutti morti, no? Dovrai pur godertela questa esperienza.

I desideri hanno una loro utilità: ci permettono di far luce su qualcosa che ci manca, che sia materiale o meno.

Dietro un desiderio, di solito, c’è qualche bisogno non soddisfatto.

Prendiamo il tipico ragazzo di 25 anni che vuole comprarsi una bella auto nuova, come me a quell’età. I miei bisogni sottostanti erano:

  • Mobilità per il tragitto casa-lavoro
  • Status, per impressionare gli amici

Sono tali bisogni ciò che dobbiamo soddisfare per stare bene in modo stabile e godere di ogni eventuale acquisto.

Passo 2: Individua i bisogni dietro il tuo desiderio

Uomo seduto in piscina con bottiglie di alcolici
Temo che nessuna automobile mi farà mai sembrare così cool. E mi sta bene così.
Foto di Jakob Owens.

Ottimizzare la scelta

Ci sono molti modi per soddisfare un bisogno.

Hai fame? Puoi mangiare riso o pasta o bistecca di tofu o insalata di polpo. O convincerti che un digiuno ti farà bene.

Hai bisogno di dormire meglio? Puoi comprare il letto hi-tech o smettere di stressarti o cambiare la tua routine serale o fare meditazione prima di coricarti.

Per ogni bisogno, puoi trovare decine di modi per soddisfarlo. Alcuni saranno folli, altri geniali.

È un esercizio divertente, proviamo con la cosa dell’automobile ai miei 25 anni.

Per soddisfare il mio bisogno di mobilità casa-lavoro potrei:

  • Andare in bici, super in forma;
  • Usare i mezzi pubblici, risparmiare ed incontrare gente assonnata;
  • Trovare passaggi con Bla Bla Car o gente del quartiere;
  • Fare l’autostop ogni mattina;
  • Acquistare una A4 nuova fiammante, spendendo un patrimonio;
  • Acquistare una vecchia carretta usata, restando spesso a piedi;
  • Acquistare un’auto affidabile ma economica;
  • Trasferirmi vicino al lavoro e risparmiare tempo e denaro;
  • Cambiare lavoro e cercarne uno vicino casa;
  • Fare tele-lavoro.

Abbiamo trovato spunti molto interessanti, a questo punto si tratta di analizzarli ed ordinarli per il rapporto qualità-prezzo. Nel mio caso:

  1. Tele-lavoro
  2. Cambiare lavoro
  3. Trasferirmi vicino al lavoro
  4. Prendere i mezzi pubblici
  5. Acquistare un’auto affidabile ma economica.

L’ordine sarà diverso per ognuno di noi, a seconda della situazione concreta in cui ci troviamo. Tuttavia, la situazione diventa più chiara, no? Prendi l’opzione migliore per soddisfare il tuo bisogno e non guardarti più indietro.

C’era anche un altro bisogno dietro il mio desiderio di comprare il macchinone: lo status. Come potevo soddisfare il mio bisogno di riconoscimento sociale?

  1. Imparare a coltivare relazioni mature e profonde;
  2. Comprendere meglio la natura dello status e dargli meno importanza.
  3. Diventare un fine oratore, con cui è interessante conversare;
  4. Imparare a fare cose interessanti, tipo suonare la chitarra nelle serate tra amici o ballare alla grande;
  5. Acquistare oggetti costosi e vistosi, tipo un’auto ma non solo;
  6. Avere su un fisico da culturista;

Di colpo, l’avere una bella automobile mi sembra poco utile al mio scopo.
Boom, salto mentale, appunto.

Passo 3: trova modi diversi in cui soddisfare il tuo bisogno, quindi scegli quello col miglior rapporto qualità/prezzo.

Esempi di sostituzione

Facciamo un breve sommario di quanto detto finora.

  1. Un desiderio non è un bisogno;
  2. Dietro ogni desiderio ci possono essere bisogni reali che vuoi soddisfare;
  3. Puoi soddisfare un bisogno in molti modi, alcuni migliori di altri.
Risparmiare senza fatica - schema concettuale

Sostituire i modi inefficienti in cui soddisfi i tuoi bisogni con strategie più ottimizzate fa una enorme differenza, sia in termini economici che di soddisfazione personale duratura.

Per dimostrartelo, facciamo una manciata di esempi.

Desiderio di andare a Disneyland

Abbiamo una bimba piccola e non vediamo l’ora di farle fare tante belle esperienze.

Una delle più gettonate tra i miei amici genitori è andare a Disneyland Paris per un fine settimana. Pare che costi qualche migliaio di euro e tanto stress, ma ehi, è un’esperienza unica!

Per inciso, sai cos’altro è un’esperienza unica? La vita. Tutta.

Qual è il bisogno dietro questo desiderio? Per me sarebbe vivere un momento bello e memorabile con mia figlia, qualcosa da ricordare insieme quando sarà una donna adulta.

Ho il bisogno di creare una memoria epica con lei. Come posso soddisfarlo?

Ecco alcune opzioni, ordinate per il mio rapporto qualità / prezzo:

  1. Gita in alta montagna di 3 giorni, per bivacchi – 0€ + relax
  2. Immergerci in un progetto creativo di sua scelta – 100€ + creatività
  3. Tre giorni di volontariato – 0€ + umanità
  4. Portarla alle olimpiadi / mondiali… – 2000€ + sport
  5. Portarla al festival del cinema / moda / ingegneria… – 2000€ + passioni
  6. Gita a Disneyland di 3 giorni – 2000€ + stress

Scorrerò la lista con la mia famiglia e sceglieremo la prima opzione gradita a tutti.

Desiderio di mangiare fuori

Ogni settimana, finito il lavoro, mia moglie ed io andavamo a mangiare qualcosa fuori.

Bisogno: staccare da una settimana faticosa, stressante e frustrante.

Ecco qualche alternativa:

  1. Studiare come cambiare stile di vita, eravamo infelici – 0€ + crescita
  2. Sesso selvaggio – 2€ + divertimento e sport
  3. Fare una passeggiata serale e parlare – 0€ + relazione
  4. Trovarci con un gruppo di amici e far baccano – 5€ + socievolezza
  5. Trovare un hobby condiviso settimanale – 5€ + passioni
  6. Andare ad eventi locali interessanti – 10€ + cultura
  7. Guardare un film/documentario e discuterne – 1€ (Netflix) + relax
  8. Mangiare fuori per staccare – 50€ + gola
  9. Cenare da asporto – 25€ + gola
  10. Ubriacarci – 15€ + oblio

Io puntavo sempre alla passeggiata.

Conclusione

Ogni volta che hai un desiderio puoi adottare i soliti metodi: sopprimerlo per risparmiare o soddisfarlo per godertela, senza pensarci più di tanto.

Oppure puoi adottare la terza via: capire i tuoi reali bisogni sottostanti, elencare possibili modi per soddisfarli e quindi scegliere il migliore.

Sostituendo non ti privi di nulla, anzi ottieni di più e risparmi le tue preziose risorse.

Approfondimenti

  • Buona parte dei bisogni che stanno dietro un desiderio sono immateriali, come il bisogno di riconoscimento sociale, di sicurezza o di trovare un significato. Puoi far fronte a questi bisogni anche sviluppando la tua consapevolezza della realtà, adottando modelli mentali più solidi e riferimenti più salutari. Se hai bisogno di un punto da cui iniziare, consiglio sempre le Lettere a Lucilio di Seneca.
Copertina di Lino Ogenio.

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla newsletter!

Se ti è piaciuto proprio tanto, condivilo!

Se vuoi idee di prima mano, leggi più libri!
Se non hai soldi: vai in Biblioteca.
Se non hai tempo: sommari di Blinkist.
Se non hai voglia: audiolibri di Audible.
Non hai scuse, puoi provare tutti e tre gratis.

guest
2 Comments
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Alberto

Ottimo.
Da 7 anni con mia moglie abbiamo un approccio ragionato alla soddisfazione dei bisogni. Non ci mancano i viaggi, né le cene (poche fuori perché cuciniamo “daddio” e spesso rimaniamo delusi dai ristoranti: quindi optiamo per poche uscite ma di gran qualità). Salto di qualità – grazie alla meditazione -è stato capire che il desiderio genera insoddisfazione: quindi valutalo bene e sopprimere quelli superflui/stupidi diventerà banale.
Risparmiare e investire principalmente in ETF (da appunto 7 anni) ci ha permesso di guardare al futuro con tanta più serenità e programmare di ridurre le ore dedicate al lavoro già fra 7 anni (abbiamo 48 anni) e scegliere quali attività privilegiare.
Ah! prendere in mano la propria vita e decide piuttosto che seguire è la cosa più sensata, forse dovrei dire peccato aver iniziato tardi… ma forse no, il bagaglio di cazzate mi aiuta a prevedere dove portano certe scelte.
 
Un saluto e buon cammino!
 
PS
ti lascio con due link che mi da soddisfazione leggere:

  • un libro ‘”Una facile guida alla lettura di Essere e tempo di Heidegger” [La filosofia di Heidegger è il tentativo di vedere il mondo con occhi nuovi, puri come quelli di un bambino. Nella vita di tutti i giorni, la maggior parte delle persone si accontenta di ciò che ha davanti ed è ordinario. Heidegger ci mostra l’esistenza autentica, la via per diventare ciò che possiamo essere]
  • un blog https://www.bagaglioleggero.it/
  •